Mango dell’Etna XL (solo settembre)

4,50

Il mango Kensington dell’Etna è tutto quello che un amante del mango può desiderare: dolce e profumatissimo, per niente fibroso, con leggerissime note acidule che lo rendono ancora più stuzzicante. Scorri verso il basso per saperne di più!

Peso: 380 – 400 grammi al pezzo

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Anche il mango dell’Etna di Bravocado, come il nostro avocado, è coltivato in Sicilia con estrema attenzione all’ambiente, alla biodiversità e alle persone.

La varietà di mango Kensington Pride

Esistono molte varietà di mango: la Kensington Pride è una delle più conosciute e apprezzate al mondo. La sua diffusione in occidente è cominciata in Australia, nel Queensland, dove fu piantato il primo esemplare di mango Kensington importato dall’India.

Grazie al suo sapore intenso e alla sua polpa dalla consistenza perfetta, il mango Kensington Pride si è diffuso velocemente arrivando anche in Sicilia, dove sono sorte piccole coltivazioni. Il suolo vulcanico e il sole siciliano hanno fatto il resto!

Un singolo mango può arrivare a pesare oltre 500 grammi, ma la media si assesta intorno ai 300.

La stagione del mango in Sicilia

In Sicilia la stagione del mango dura pochissimo: va da fine agosto a fine settembre circa. In queste settimane, gli appassionati possono assaporare un mango squisito e veramente sostenibile, perché a KM0.

Il mango siciliano in cucina

Il mango è un frutto molto versatile. Si può mangiare così com’è o farne frullati, estratti e centrifugati; si può usare per arricchire macedonie o insalate oppure utilizzarlo per fare salse elaborate con cui guarnire i tuoi piatti più esotici. Il solo limite è la tua fantasia!

Come capire quando il mango è maturo

Ci si accorge che il mango è pronto soprattutto toccandolo. Dovrà essersi ammorbidito un poco… ma non troppo! Il mango è infatti un frutto la cui polpa si apprezza soprattutto quando mantiene un po’ di consistenza.

In questo modo, potrai apprezzarne anche le particolari (e appena accennate) note aspre. Più la maturazione va avanti, più la polpa si ammorbidisce e il sapore diventa dolce: meglio non esagerare.

La buccia, verde quando il mango è acerbo, assumerà sfumature di colore più calde in prossimità della maturazione – ma non sempre: fidati prima di tutto del tatto.

Come si taglia il mango

Il taglio del mango è un’operazione semplice, se sai come fare. Non sbucciarlo, ma taglialo in 3 parti per la lunghezza, facendo in modo che il coltello passi a fianco al seme lungo e piatto (simile a un osso di seppia) che si trova al centro.

Dopodiché puoi procedere eseguendo dei tagli verticali e orizzontali nella polpa, in modo da delineare dei piccoli quadrati: fatto ciò, ti basterà premere sulla buccia verso l’interno per ottenere dei praticissimi bocconcini.

 

Come conservare il mango

Una volta tagliato, puoi conservare il mango per un giorno frigorifero  come qualsiasi altro frutto, ma ti consigliamo di consumarlo in fretta. Se invece vuoi conservarlo più a lungo, ecco la sorpresa: il mango si congela perfettamente.

Ti basterà tagliare la polpa a fettine oppure frullarla, quindi mettere tutto in congelatore.

Il mango Buono e Bravo

I manghi dell’Etna di Bravocado sono coltivati con modalità rispettose dell’ambiente e delle persone.

I nostri agricoltori garantiscono un compenso e un trattamento equo a chi lavora nei frutteti e si impegnano a coltivare secondo metodi biologici rispettosi del territorio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mango dell’Etna XL (solo settembre)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuoto