raggi verdi

Finalmente un avocado italiano

Bravocado da leggere

...

Se ti piace l’avocado e hai a cuore l’ambiente, questo articolo fa proprio al caso tuo: parliamo di avocado italiano!

Avocado italiano

Per avocado italiano si intende quello coltivato in Italia: l’avocado infatti è una pianta tipica dell’America centrale e meridionale, ma che è stata introdotta con successo anche qui da noi, in alcune zone particolarmente adatte.

Dove cresce l’avocado italiano

L’avocado è una pianta che ha bisogno di luce, clima mite, terreni ben drenati e ricchi di nutrienti. Per questo non può essere coltivata ovunque, ma solo in alcune zone d’Italia.

Avocado in Liguria

Il primo a introdurre la pianta di avocado nel nostro paese fu Mario Calvino, il padre dello scrittore Italo Calvino. Botanico di fama internazionale, spesso andava in cerca di piante che potessero adattarsi al clima di Sanremo, la sua città natale: l’avocado ci si trovò piuttosto bene.

Nella zona del sanremese sono presenti alcune piante di avocado risalenti proprio a quegli anni, e sempre più agricoltori liguri scelgono di introdurre questo frutto nelle loro piantagioni.

Avocado in Sardegna

Di recente alcuni agricoltori hanno avviato una coltivazione sperimentale di avocado nella zona di Cagliari: l’avocado infatti, in quanto pianta tropicale, è molto sensibile al freddo, e le gelate gli sono spesso fatali.

Se la sperimentazione avesse successo, in futuro l’avocado italiano potrebbe essere anche made in Sardegna!

Avocado in Calabria

Il sapore dell’avocado ha conquistato gli italiani da nord a sud, e anche in Calabria negli ultimi anni ne sono sorte piccole coltivazioni. Il calore, il terreno e il clima mite della Calabria sono adatti alla crescita dell’avocado: il principale problema per la coltivazione in questa regione però è il consumo d’acqua.

Avocado in Puglia

Anche la Puglia, forte del clima particolarmente favorevole, si prepara per partecipare alla corsa all’oro verde, e le prime piantagioni nella zona di Castellaneta e del Salento sono già produttive. L’avocado italiano insomma da qualche tempo batte anche bandiera pugliese.

Avocado in Sicilia

Ma la roccaforte dell’avocado italiano è certamente la Sicilia, in particolare la zona dell’Etna: il clima mite, il sole, il terreno vulcanico e ricco di minerali sono tutto ciò di cui l’avocado ha bisogno per crescere bene. Nell’etneo, inoltre, l’acqua è più abbondante che in altre zone dell’isola, consentendo un tipo di agricoltura più sostenibile.

Il risultato è un frutto corposo e molto saporito, che ha già conquistato il palato di molti.

Leggi anche: Avocado siciliano e dove comprarlo

La stagione dell’avocado in Italia

Pochi sanno che l’avocado in Italia è un frutto invernale, e la stagione dell’avocado italiano va da ottobre ad aprile, con sortite fino a maggio per alcune varietà tardive.

Gli avocado che mangi fuori da questa finestra sono quasi certamente importati da altri paesi, solitamente sudamericani!

L’avocado italiano è sostenibile?

L’avocado italiano è sostenibile? La risposta è: dipende.

Sicuramente, coltivare l’avocado a casa nostra aiuta ad abbattere l’impatto del trasporto, ma ci sono anche altri requisiti da rispettare per ottenere un avocado amico dell’ambiente.

Solo se riusciremo a non commettere gli stessi errori che hanno commesso i paesi latinoamericani infatti, disboscando ampie zone per far posto alle coltivazioni intensive e depredando i corsi d’acqua per consentire un’irrigazione abbondante, allora potremo mirare a un avocado italiano davvero sostenibile.

L'avocado italiano coltivato sull'Etna, in Sicilia, da CasaCoS

L’avocado Italiano di Bravocado

L’avocado italiano di Bravocado è la risposta a chi cerca un avocado davvero sostenibile: ci rivolgiamo solo a piccoli coltivatori, e ci assicuriamo che la coltivazione rispetti precisi requisiti:

Rispetto della biodiversità: no alle piantagioni intensive. Solo così è possibile salvaguardare la salute del territorio dove l’avocado viene coltivato.

Uso responsabile dell’acqua: ci rivolgiamo solo ad agricoltori che garantiscono un uso responsabile delle risorse idriche.

Coltivazione con metodi biologici: non tutti i nostri avocado hanno la certificazione BIO, ma tutti sono coltivati con metodi biologici rispettosi dell’ambiente.

Rapporti di lavoro trasparenti: rifiutiamo con forza il caporalato e ogni forma di lavoro illegale. Perché il nostro avocado sia bravo, oltre che buono.

Coltivato al 100% in Italia: può sembrare scontato, ma lo diciamo lo stesso. 

E tu, vuoi un avocado o un Bravocado?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuoto